Pianosequenza.net
Immagine
 Clouzot... di Emanuele P.
 
"
Tre film al giorno, tre libri alla settimana, dei dischi di grande musica faranno la mia felicità fino alla mia morte.

François Truffaut
"
 
\\ Ingresso : Storico : Uno Sparo Nel Buio (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
a cura di Emanuele P. (del 17/10/2013 @ 18:21:43, in Uno Sparo Nel Buio, linkato 1275 volte)

Ah, le faccette comiche

Aspirante vedovo
(Aspirante vedovo)
Massimo Venier, 2013 (Italia), 84'
uscita italiana: 10 ottobre 2013

Altro che “invention sans avenir”, il cinema è uno strumento magico: pur vecchio oltre un secolo, riesce a rendere evidenti  le spiacevoli realtà del nostro presente. Ad esempio, può un film appena uscito essere meno originale rispetto al suo omologo (datato 1959), del quale è oltretutto una sorta di remake?
La risposta ce la fornisce Massimo Venier, regista lombardo passato dal decennale sodalizio con Gialappa’s Band ed Aldo, Giovanni e Giacomo alle commediacce italiote. Il suo Aspirante Vedovo fa tornare alla mente sin dal titolo il capolavoro di Dino Risi, che attraverso le gesta scellerate di Alberto Sordi fotografava con straordinaria efficacia la vita di un aspirante vitellone nell’Italia del boom – Franca Valeri interpretava la scomoda consorte della quale disfarsi –, ma presto getta lo spettatore nello sconforto, mettendo in scena una bestiario di figurine televisive, luoghi comuni e banalità.
Fabio De Luigi e Luciana Littizzetto sono protagonisti da tubo catodico, che poco c’azzeccano (assecondando il gergo dipietresco) col Cinema, e non vengono aiutati dalla consueta truppa di sceneggiatori (quattro) con in testa tanta confusione e poche idee: ecco apparire l’ombra dei poteri forti, un qualunquismo imperante e persino della pseudo-satira sinistrorsa, peccato che della commedia non sia rimasta traccia. La storia viene mutilata, semplificata e, come si diceva, magicamente resa meno moderna di quella concepita cinquant'anni fa.
Il cinema è implacabile nel svelare la mediocrità. C'è da dire che gli autori erano almeno stati freudianamente sinceri nella scelta del titolo: loro aspirano a fare film, mica ci riescono. Però sarebbe più educato lasciar stare i nostri santi laici, limitandosi ai fanti del cinepanettone.


La sezione Uno Sparo nel Buio è frutto di malsano pregiudizio. Ogni film ivi recensito non è stato mai visto. Tutte le considerazioni esposte derivano da un approfondito studio della locandina e dei trailer, arricchito da spocchiose opinioni a priori che i vostri corrispondenti esprimono con gioia infantile.
 
a cura di Emanuele P. (del 26/09/2011 @ 15:14:10, in Uno Sparo Nel Buio, linkato 1252 volte)

Blood Story
(Let me in)
Matt Reeves, 2010 (USA, Gran Bretagna), 115'
uscita italiana: 30 settembre 2011

Lasciate proprio perdere.
Piuttosto, gustatevi il film del quale è furbesco remake: questo. Non ve ne pentirete.
Alla faccia delle teorie sul marketing di De Laurentiis.

 
a cura di Emanuele P. (del 12/09/2011 @ 15:02:36, in Uno Sparo Nel Buio, linkato 1382 volte)

Box Office 3D – Il film dei film
(Box Office 3D – Il film dei film)
Ezio Greggio, 2011 (Italia), 90'
uscita italiana: 9 settembre 2011

Sentivamo l'insostenibile necessità di avere nei nostri cinema un saporito film che rendesse omaggio al metacinema (ma con condimento all'amatriciana, quella fatta col guanciale scadente venduto in vaschette ai supermercati). O meglio, evitando un lessico inadatto ai consumatori finali della pellicola, un delicatissimo “film dei film” come si affretta a declamare la locandina. Proprio spulciando con più attenzione (ma mica tanta) la stessa locandina possiamo apprendere nuove ed interessanti nozioni sull'ultima opera del regista Ezio Greggio: persino la scelta del titolo serve a mettere in chiaro che l'intera operazione punta solo a saccheggiare il botteghino, accalappiando qualche boccalone ancora affamato di parodie cinematografiche. Noi, eredi di Risi e Monicelli, adesso abbiamo scoperto la comodità di riciclare format stranieri PERSINO nel cinema: dopo programmi televisivi come il Grande Fratello ed X-Factor siamo passati a comprare-adattare le sceneggiature altrui. Non tragga in inganno il “gronchi rosa” rappresentato da Benvenuti al Sud, riuscita (entro certi limiti) riedizione di una commedia francese campione d'incassi, che mantecando luoghi comuni, ottime interpretazioni e simpatia partenopea ottiene un piatto più che presentabile; dietro questa tendenza all'utilizzo di format economicamente remunerativi si nasconde una pericolosa mistura di pigrizia intellettuale e scarso coraggio da parte di produttori e distributori che può danneggiare mortalmente il futuro della nostra commedia. Box Office 3D rappresenta proprio l'estremo raschiamento del barile, perché Greggio e compagnia tentano di cavalcare un filone (quello di Scary Movie) divenuto obsoleto da anni. Era il lontano 2000 quando il fortunato precursore della saga uscì negli States e dopo un decennio persino in America qualcuno ha iniziato a porsi domande sulla presa che un simile format (aridaglie con questa parola orrenda) possa avere ancora sul famigerato grande pubblico. Dunque, oltre a tradire il cinema, il prodottino distribuito da Moviemax finirà col tradire anche il suo nomen omen. Almeno ce lo auguriamo.


La sezione Uno Sparo nel Buio è frutto di malsano pregiudizio. Ogni film ivi recensito non è stato mai visto. Tutte le considerazioni esposte derivano da un approfondito studio della locandina e dei trailer, arricchito da spocchiose opinioni a priori che i vostri corrispondenti esprimono con gioia infantile.
 
a cura di Emanuele P. (del 15/03/2011 @ 15:30:58, in Uno Sparo Nel Buio, linkato 1567 volte)

Amici Miei - Come tutto ebbe inizio
(Amici Miei - Come tutto ebbe inizio)
Neri Parenti, 2011 (Italia), 108'
uscita italiana: 16 marzo 2011

Invece di godersi una comodissima anteprima di Amici miei - Come tutto ebbe inizio, il vostro corrispondente ha scelto di visitare uno degli enormi magazzini che ospitano buona parte dei patiti del fai-da-te della provincia cittadina, con l'obbiettivo di mettere da parte una discreta scorta di materiali da pittore (tele, pennelli, colori ad olio). Infatti il trailer dell'ultima “cine-colomba pasquale” made in De Laurentiis ha avuto su chi scrive un effetto inatteso ed epifanico, convincendolo circa la necessità di dare al mondo una nuova versione di Guernica. Il sillogismo sembra evidente: in entrambi i casi l'opera originale è stata così ben accolta ed osannata da rendere necessario sfruttarla ancora, ed ancora ed ancora. Non importa che prima c'avesse messo talento ed ingegno un tale Picasso (o un tale Monicelli, buon'anima), perché una testa di cavallo e qualche quadrettone tutti sappiamo disegnarli, così come tutti possiamo scritturare (col solo presupposto di possedere la pecunia sonante) una serie di attori comici o presunti tali, prendendo a picconate grazie all'arte di Neri Parenti una delle pietre miliari della nostra storia cinematografica. Davanti alla tela, per fortuna ignara dello scempio che sta per subire, il vostro corrispondente non può fare a meno di rimuginare su quanto poco serva (per di più in una settimana così importante dal punto di vista simbolico) mettere in scena l'ennesima versione d'avanspettacolo pecoreccio, “impreziosita” da una forzatissima ambientazione rinascimentale, che svilisce la comicità in funzione della ricerca affannosa del ghigno “di pancia”. Così, magicamente, la mano si ferma a mezz'aria, evita di compiere ulteriori sacrilegi: il famoso cavallo resta solo quello del maestro Pablo. Purtroppo alla supercazzola di Tognazzi non è stato riservato lo stesso, doveroso, rispetto.



La sezione Uno Sparo nel Buio è frutto di malsano pregiudizio. Ogni film ivi recensito non è stato mai visto. Tutte le considerazioni esposte derivano da un approfondito studio della locandina e dei trailer, arricchito da spocchiose opinioni a priori che i vostri corrispondenti esprimono con gioia infantile.
 
Pagine: 1


online dal 16 ottobre 2006

Titolo
Al Cinema (196)
Amarcord (63)
Anteprime (33)
Cattiva Maestra Televisione (13)
Contenuti Speciali (43)
Frames (29)
Professione Reporter (5)
Re per una notte (63)
Sentieri Selvaggi (9)
Uno Sparo Nel Buio (4)

Post del mese:
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017

Gli interventi più cliccati


Cerca per parola chiave
 


Titolo
Logo (33)

Le fotografie più cliccate


Titolo
Blog segnalato da:












Giudice su:




Inland Empire Aggregator









Net news di Informazione Libera


Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog






Creative Commons License
I testi sono pubblicati sotto una 
Licenza Creative Commons.


25/02/2017 @ 23:49:07
script eseguito in 47 ms