\\ Ingresso : Articolo : Stampa
Oscar ad Ennio Morricone, era ora
a cura di Emanuele P. (del 15/12/2006 @ 00:19:34, in Re per una notte, linkato 2560 volte)

Credo che miglior notizia, per inaugurare questa sezione dedicata ai Festival ed Award cinematografici, non potesse davvero esserci.
Dopo anni di cecità di fronte alle sue epiche melodie, con le uniche nomination, senza neanche premio finale, per i temi dei film: I giorni del cielo (1978), Mission (1986), Gli Intoccabili (1987), Bugsy (1991) e Maléna (2000), finalmente la Academy Awards ha deciso di premiare quello che è probabilmente il più grande compositore di temi per il cinema dell'intera storia con l'Oscar alla carriera.
Parliamo del romano Ennio Morricone naturalmente, classe 1928, compagno di scuole elementari e di mille avventure del Maestro Sergio Leone, per cui ha composto melodie che resteranno per sempre nelle orecchie, ma soprattutto nel cuore di ognuno di noi.

Inutile ricordare i grandissimi del cinema ignorati dalla rassegna hollywoodiana, da Kubrick allo stesso Leone, e la assoluta discutibilità della scelta dei personaggi da premiare.
Alla Academy però, da qualche anno, stanno intraprendendo una sorta di "via di redenzione", onorando grandissimi interpreti troppo spesso snobbati con premi alla carriera (Lumet ed Altman gli ultimi due).

Di certa c'è una cosa: il premio a Morricone è da considerarsi tutt'altro che un "congedo" dal mondo del cinema.
Lo stesso Ennio, intervistato, ha dichiarato di sentirsi vivo ed iperattivo in questi giorni più che mai.
Basta notare che sarà impegnato in numerosi e prestigiosi concerti già in queste poche settimane che anticipano il suo meritatissimo viaggio a Los Angeles.

Cento di questi anni ancora.